PIOGGIA DI APPLAUSI SULL’AMIATA PIANO FESTIVAL

 La rassegna musicale toscana ha sfidato il maltempo del weekend con quattro entusiasmanti concerti al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso: dai tanghi di Piazzolla alla Rapsodia in blu di Gershwin, con l’omaggio a Pier Paolo Pasolini di Azio Corghi e una “prima” assoluta di Silvia Colasanti. Il 29 agosto si riparte con la serie “Dionisus”.

Pioggia di applausi sull’Amiata Piano Festival. La rassegna musicale toscana ha sfidato il maltempo dello scorso weekend con quattro entusiasmanti concerti al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR). Ieri, domenica 28 luglio, era la serata tradizionalmente dedicata al tango: Giampaolo Bandini alla chitarra e Cesare Chiacchiaretta al bandoneon, con la partecipazione di Silvia Chiesa al violoncello, hanno stregato il pubblico con i capolavori di Piazzolla ma anche di Arroyo, Brouwer e Pujol.

Un successo anche l’inaugurazione della serie “Euterpe”, giovedì 25 luglio, con la colonna sonora di Bacalov per Il grande duello, due Concerti di Bach e …Tra la carne e il Cielo, originale omaggio a Pier Paolo Pasolini firmato da Azio Corghi con la drammaturgia poetica di Maddalena Mazzocut-Mis (una commissione del Teatro Verdi di Pordenone). Calorosi applausi a tutti gli interpreti: Silvia Chiesa, il flautista Massimo Mercelli, il pianista Maurizio Baglini, il violinista David Simonacci, il soprano Nika Gorič, lo scrittore Sandro Cappelletto, voce recitante, e la Roma Tre Orchestra diretta da Massimiliano Caldi.

Pubblico in visibilio venerdì sera, 26 luglio, per un duo inspiegabilmente ancora poco conosciuto in Italia, formato dalla violinista rumena Clara Cernat e dal pianista e compositore francese Thierry Huillet, che ha proposto una versione inedita della Rapsodia in blu di Gershwin e, con la partecipazione di Maurizio Baglini, del Boléro di Ravel. Smaglianti anche le interpretazioni di musiche di Enescu, Saint-Saëns, dello stesso Huilliet e, come bis, di Monti e Dinicu. 

Il concerto di sabato 27 luglio è stato impreziosito dalla prima assoluta di Aria per pianoforte e quartetto d’archi della compositrice Silvia Colasanti con il pianista Sandro De Palma e il Quartetto Guadagnini.  Il giovane quartetto si è anche brillantemente cimentato in due quartetti di Mozart, mentre il grande pianista li ha affiancati in una splendida interpretazione del Quintetto di Franck e, come bis, ha dato vita a una indimenticabile esecuzione di tre Sonate per pianoforte di Domenico Cimarosa.

L’Amiata Piano Festival riprenderà il 29 agosto 2019 con la serie “Dionisus”.

Biglietti: www.boxofficetoscana.it Info: www.amiatapianofestival.comTel. + 39 339 4420336

Sede: Forum Bertarelli, Poggi del Sasso, Cinigiano, Grosseto, Toscana, Italia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi