Rassegna Stampa

“Si respira musica a pieni polmoni all’Amiata Piano Festival”Musica

“Una programmazione peculiare, tanto nella qualità esecutiva quanto nelle scelte”Amadeus

“Estate, ulivi, vigneti e musica classica da scoprire”Rai News

“Entusiastica l’accoglienza del pubblico”La Nazione

“Pianoforte, vino e l’Amiata intorno”Il Tirreno

“Originalissima stagione che risuona tra i vigneti”Il Foglio

“Bella musica tra vino e ulivi”Il Giornale

“Realtà culturale importante nel contesto musicale nazionale e internazionale”Piano Solo

“Un auditorio adagiato sulla terra vergine tra ulivi e vigneti”Venerdì di Repubblica

“Tappa obbligatoria di un pubblico curioso ed esigente”Il Giornale della Musica

“Programma vario e non scontato”GR3 Radio Rai

“La musica classica tra i vigneti della Maremma Toscana”Suonare News

“Alcuni degli interpreti più apprezzati del panorama musicale”Ulisse Alitalia

“Cartellone fresco e vivace” Touring Club Italiano

 “Musica raffinata in una location elegante”Dove

 “Musica senza confini nel cuore della Maremma Toscana”Maremma Magazine

“Capolavori amati o da riscoprire, in un paesaggio da sogno”Wanderersite.com

“Successo e sold out”Corriere Fiorentino

“Grande festa in musica”NonSoloAudiofili

“Un appuntamento da non perdere”TV9

“Un festival caratterizzato dal legame con lo scenario naturalistico che lo circonda”IlGiunco.net

 

CONTATTI

Ufficio Stampa APF
Alice Bertolini
+39 335 615 8183
bertolini.ufficiostampa@gmail.com
Assistente:
Fabio Volpato
+39 347 171 8232
assistente.ufficiostampa@gmail.com

Comunicato Stampa

AMIATA PIANO FESTIVAL: ARRIVEDERCI AL 2019

Dopo il successo dei due Concerti di Natale, il direttore artistico Maurizio Baglini lavora già alla prossima edizione e annuncia 15 appuntamenti: dall’1 giugno al 7 dicembre, sempre al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano, Grosseto.

 

L’Amiata Piano Festival chiude in bellezza l’edizione 2018: i Concerti di Natale che si sono svolti nel weekend dell’Immacolata al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) hanno registrato il tutto esaurito. Entusiastica l’accoglienza del pubblico per la Petite Messe solennelle di Gioachino Rossini magnificamente interpretata dal grande pianista napoletano Michele Campanella insieme con: Monica Leone, pianoforte; Enrica Ruggiero, harmonium; Linda Campanella, soprano; Adriana Di Paola, mezzosoprano; Francesco Marsiglia, tenore; Matteo D’Apolito, baritono e con l’Ensemble Vocale di Napoli. Standing ovation anche per tutti i brillanti protagonisti del concerto-omaggio al valzer, con musiche di Schubert, Ravel e Dohnányi: Jean-Luc Votano, clarinetto; Denis Simándy, corno; Gauthier Dooghe, violino; Ralph Szigeti, viola; Silvia Chiesa, violoncello; Maurizio Baglini, pianoforte. Molto apprezzata, al termine di entrambi i concerti, anche la cena a buffet con degustazione dei vini della Cantina ColleMassari.

Maurizio Baglini, fondatore e direttore artistico della rassegna musicale internazionale sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, sta già lavorando alla prossima edizione. In programma per il 2019 ci sono 15 concerti di cui sono già state rese note le date: 1 giugno (Concerto Anteprima); 27/28/29/30 giugno (Baccus); 25/26/27/28 luglio (Euterpe); 29/30/31 agosto, 1 settembre (Dionisus); 6/7 dicembre (Concerti di Natale).  «Abbiamo anticipato il calendario per andare incontro alle esigenze di molti turisti, soprattutto stranieri, che organizzano i loro soggiorni in Maremma in modo da poter seguire i nostri appuntamenti», commenta Baglini. «Sono lieto – prosegue – che l’Amiata Piano Festival sia anche un vettore per il turismo culturale di qualità e che quindi abbia una ricaduta importante e positiva sul territorio».

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi